1968
Sperimenta nuovi materiali per la pittura utilizzando le plastiche in luogo dei colori, poi lavora con i colori alla nitro su pannelli di compensato marino, aggregabili in grandi dimensioni.
1969

Vince un concorso nazionale a cattedre e viene assegnato al Liceo di Gaeta per l'insegnamento di Disegno e Storia dell'Arte.

Dipinge i primi pannelli nitro su metallo, anch'essi aggregabili in grandi dimensioni.

1970

Compie il Servizio Militare come soldato semplice presso il Reclusorio Militare di Gaeta.

La ricerca pittorica continua fino alla rarefazione delle forme a sole linee orizzontali, con estremo rigore compositivo.

1971

- Espone per la prima volta i pannelli nitro su metallo e le plastiche alla Galleria d'Arte La Nuova loggia di Bologna, con introduzione al catalogo di Filiberto Menna.

Viaggia in Italia, Francia, Austria e Repubblica Federale tedesca, fotografando le pił importanti opere architettoniche.

Conosce lo scrittore e traduttore Angelo Maria Pellegrino, che gli sarą di grande ausilio nella conoscenza delle fonti della cultura mediterranea classica.

1972
Attratto sempre pił dal Mediterraneo, viaggia in Spagna per conoscerne l'arte, il folclore, la natura.
1973
- Mostra personale alla Galleria d'Arte La Sfinge di Formia con introduzione al catalogo di Sergio Marconi.
1974

La ricerca dei nuovi materiali lo fa approdare all'uso della nitro su acciaio inox.

- Mostra personale alla Galleria d'Arte Artivisive di Roma con introduzione al catalogo di Italo Mussa.

- Mostra personale al Palazzo della Secessione di Vienna, con introduzione al catalogo di Walter Zett, Filiberto Menna, Italo Mussa.

Viene esposta permanentemente una sua opera al Museo d'Arte moderna di Vienna.

1975

- Mostra personale alla Galleria d'Arte Caruggio di Bergamo, con introduzione al catalogo di Arturo Bovi.

- Mostre personali: alla Galleria d'Arte La Piazzetta di Roma; alla Galleria d'Arte Centrosei di Bari; alla Galleria d'Arte BU-CO di Caserta; al palazzo Traniello di Gaeta.

Conosce la scrittrice Goliarda Sapienza, amica e moglie di Angelo Maria Pellegrino, con la quale si stabilisce un grande rapporto amichevole e culturale.